Self help pediatrico


Vai ai contenuti

Menu principale:


Il Prick test: sul bambino

Allergologia > Prick test

Il test si esegue nella zona dell'avambraccio compresa fra 5 cm sopra il polso e 3 cm sotto la piega flessoria del gomito (compatibilmente alle "dimensioni" della braccia del bambino). Va ricordato che la reattivitÓ cutanea si riduce moderatamente dal terzo prossimale al terzo distale dell'avambraccio. Va rispettata una distanza di almeno 2-3 cm tra ciascun punto di esecuzione del test.

Le fasi finali dell'esecuzione del Prick test

Si iniziano a deporre le gocce e a praticare il test. Io preferisco deporre e testare un allergene alla volta (compresa l'asciugatura) per evitare che, con eventuali movimenti bruschi delle braccia del bambino, si determini un mescolamento accidentale delle gocce degli allergeni.

Sul primo braccio (alla fine) eseguo il test negativo (soluzione fisiologica glicerinata) e sul secondo (per ultimo) il test positivo all'istamina (istamina 10 mg/mL in soluzione fisiologica glicerinata), fondamentali per la lettura del Prick. Dopo 15 minuti si valuterÓ la comparsa di eventuali reazioni.

E' stata inoltre prospettata, la possibilitÓ di eseguire il Prick, immergendo la lancetta nel flacone dell'allergene e poi eseguire il test. Questa metodica sembrerebbe pi¨ vantaggiosa da un punto di vista economico e sembrerebbe avere lo stesso potere diagnostico se confrontata con quella standard. Zawodniak e coll. Allergy 2003

Home Page | Premesse | Infettivologia | Allergologia | Altri test e strumenti | Casi clinici | Per i Genitori e Links pediatrici | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu