Self help pediatrico


Vai ai contenuti

Menu principale:


-Il test rapido (RAD test) nel percorso diagnostico della faringo-tonsillite

Infettivologia > Tampone faringeo

UNA PROPOSTA DI PERCORSO DIAGNOSTICO PER LA FARINGOTONSILLITE IN ETA' PEDIATRICA

Primo problema: la clinica
Anche se la valutazione diagnostica di una faringotonsillite si Ŕ sempre dimostrata poco accurata nel distinguere virale da streptococcica, alcuni punteggi hanno dimostrato sul campo una certa correlazione con l'identificazione della eziologia.
In questo senso un punteggio sufficientemente accurato Ŕ il
punteggio di McIsaac illustrato sotto.
Analogo Ŕ il punteggio di Centor (Centor score)
http://www.mdcalc.com/modified-centor-score-for-strep-pharyngitis

Punteggio di McIsaac

Segno o sintomo

Punteggio

Temperatura oltre 38

1

Assenza di tosse

1

Adenopatia cervicale dolente

1

Tumefazione o essudato tonsillare

1

EtÓ inferiore a 15 anni

1

Correlazione in % fra punteggio (McIsaac) e presenza di SBEGA

 

McIsaac 2000

McIsaac 2004

0

5%

 

1

2

17%

26%

3

35%

4

51%

68%

5

La valutazione non dovrÓ per˛ limitarsi al punteggio di McIsaac, ma a tutta una serie di dati epidemiologici, a conferma del nostro "sospetto streptococcico":
-) epidemia in corso
-) contatto nei giorni precedenti con una persona con infezione da SBEGA

Per quanto riguarda
altri segni clinici e sintomi, la letteratura non ne identifica nessuno significativamente correlato con una infezione da SBEGA, tranne:
-) rash scarlattiniforme.
(DOSSIER n. 153/2007 Faringotonsillite in etÓ pediatrica. Linea guida regionale Agenzia Sanitaria Regione Emilia Romagna)

L'esecuzione dell'esame colturale (auspicata dalle linee guida statunitensi e finlandesi sulla faringotonsillite ogni qual volta il test rapido risulti negativo) pu˛ essere prevista solo quando la probabilitÓ epidemiologica-clinica sia alta nonostante la negativitÓ del test rapido.
Possiamo quindi integrare l'anamnesi, la clinica e l'esecuzione dei test diagnostici (test rapido RAD e coltura) in un tentativo di algoritmo riassuntivo che permetta di ridurre i rischi legati alla scarsa sensibilitÓ del test rapido (RAD test) e che d'altro canto cerchi di razionalizzarne l'utilizzo evitandone l'abuso, ricordando alcuni postulati essenziali della teoria dei test diagnostici:
-) Se la probabilitÓ di malattia Ŕ "troppo bassa": NON testare, NON trattare
-) Se la probabilitÓ di malattia Ŕ "troppo alta": NON testare, TRATTA
-) Se la probabilitÓ di malattia Ŕ nella zona di incertezza (20-80% circa): EFFETTUA il test, TRATTA se positivo

(Vedi schema sottoriportato)

PROPOSTA DI ALGORITMO DIAGNOSTICO DELLA FARINGOTONSILLITE in etÓ pediatrica. RAD TEST = test rapido. Cliccare sull'immagine per ingrandirla

L. Reggiani   PROPOSTA DI ALGORITMO DELLA F.TONSILLITE IN ETA' PEDIATRICA                                                                                                                                          RAD = test rapido    COLT = coltura

Non dobbiamo per˛ dimenticare che, alcune situazioni clinico epidemiologiche, richiedono un approccio diagnostico pi¨ aggressivo, volto a evitare il rischio di trascurare una patologia streptococcica.
Tali situazioni che riguardano non solo il paziente, ma anche i suoi famigliari e conviventi sono:
-) storia di Reumatismo Articolare Acuto
-) varicella in atto
-) infezione da HIV
-) diabete mellito
-) valvulopatie cardiache
-) deficit immunologici severi
-) immunosoppressione farmacologica
-) conoscenza di circolazione di ceppi reumatogeni e/o nefritogeni di SBEGA nella popolazione

In questi casi
l'esame colturale (in prima istanza o se il test rapido RAD Ŕ negativo), dovrÓ obbligatoriamente essere considerato in ogni caso di faringotonsillite.

Home Page | Premesse | Infettivologia | Allergologia | Altri test e strumenti | Casi clinici | Per i Genitori e Links pediatrici | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu