Self help pediatrico


Vai ai contenuti

Menu principale:


La spirometria: come?

Allergologia > Spirometria

LA SPIROMETRIA: COME?

La spirometria richiede una certa collaborazione da parte del bambino e pu˛ essere eseguita dai 5-6 anni d'etÓ. Bisogna sempre spiegare al bambino quello che deve fare mimando l'esempio direttamente.E' consigliabile che indossi lo stringinaso. Deve chiudere bene le labbra intorno al boccaglio. Deve inspirare. Deve poi espirare in modo forzato per almeno 3-4 secondi (6 per gli adulti). Si devono eseguire 3 prove e verificare che siano correttamente completate. Nell'esecuzione del solo PEF, l'espirazione dovrÓ essere massimale, ma velocissima.

Una spirometria eseguita sufficientemente bene

COME VALUTARE UNA BUONA COLLABORAZIONE

1) I valori delle spirometrie devono essere riproducibili (farne almeno 3). La variabilitÓ del PEF deve essere < del 10% e quella della CVF e del FEV1 < del 5%.
2) L'espirazione deve durare almeno 3-4 secondi nel bambino e 6 secondi nell'adulto. Alcuni spirometri riportano il tempo impiegato nell'espirazione.
3) Fare espirare fino a flusso zero.
4) Un
Tiffeneau troppo alto Ŕ dubbio (non pu˛ espirare troppa aria tutta nel primo secondo). Moderatamente elevato potrebbe rientrare nell'ambito di una patologia restrittiva.
5) Se lo spirometro riporta anche i flussi al 25-50-75% della CVF, questi devono essere in scala. Se il flusso al 25% della CVF Ŕ maggiore di quello al 50%, la collaborazione sarÓ stata scarsa.
6) Considerare la risposta al test di broncodilatazione nei casi dubbi.

Home Page | Premesse | Infettivologia | Allergologia | Altri test e strumenti | Casi clinici | Per i Genitori e Links pediatrici | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu